La nostra agenzia di Pompe funebri  si occupa  da molti anni di servizi di cremazione  su tutto il territorio di Milano e Provincia. La collocazione delle ceneri  del defunto deve avvenire  all’interno di apposite urne cinerarie selezionabili dal cliente secondo i propri desideri da un ampio catalogo con diverse soluzioni  di essenze lignee in diverse colorazioni,  ceramiche,  fusioni metalliche anche su modello suggerito dal cliente, urne ecocompatilibli  utilizzabili per la dispersione delle ceneri in natura secondo il desiderio della persona scomparsa. Infatti sono sempre più numerose  le persone che in vita decidono di voler essere cremati dopo il loro  decesso per poi richiedere la dispersione delle proprie ceneri in luoghi di grande valore affettivo e simbolico. E’ pertanto importante , per la famiglia del defunto , affidarsi ad un’Impresa funebre che si sappia occupare di tutte le pratiche necessarie alla cremazione ed ai processi successivi in maniera seria ed attenta senza trascurare neppure il  minimo dettaglio. Non pochi sono i clienti preoccupati per il costo di una cremazione a Milano, anche considerando le spese già sostenute per il funerale, ed è proprio pensando a loro che impresa Generali ha deciso di creare un servizio per cremazioni economiche, la soluzione migliore per non pesare eccessivamente sull’economia famigliare e senza dover rinunciare ad esaudire le volontà del defunto. Una soluzione più economica, inoltre, rende molto più accessibile anche la possibilità di operare cremazioni per animali da compagnia, una forma rispettosa di estremo saluto per animali che con il passare degli anni hanno saputo diventare dei veri e propri membri della famiglia.

cremazioni
_erm2394-hdr

Cremazione della salma

La cremazione della salma è un processo irreversibile mediante il quale il corpo, tramite il calore e l’evaporazione, viene ridotto in ceneri, presso un apposito impianto. Il Comune di Milano è dotato di un Polo Crematorio, situato all’interno del Cimitero di Lambrate, composto da tre forni a gas e due elettrici.

Quando e’ possibile la cremazione della salma

E’ possibile nei seguenti casi:

  • il defunto ha manifestato in vita la volontà in una disposizione testamentaria (cioè in un testamento olografo, da pubblicare e depositare, in un testamento pubblico o in un  testamento segreto), oppure si è iscritto ad Associazione legalmente riconosciuta, avente tra i propri scopi quello della cremazione del corpo dei propri associati;
  • per volontà manifestata dal coniuge;
  • in mancanza del coniuge, per volontà manifestata dal parente più prossimo entro il 6° grado e, in caso di esistenza di più parenti dello stesso grado, dalla maggioranza dei parenti di pari grado.

Tariffe

  • costo cremazione Euro 275,00
  • costo istruttoria pratica amministrativa Euro 33,17
  • in caso di rito interno al Cimitero il costo è di Euro 77,20

Quando e come richiederla

Al momento della fissazione del funerale. La cremazione è autorizzata dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune  ove è avvenuto il decesso. Per ottenerla è necessario:

  • se la persona deceduta aveva espresso la volontà di essere cremata, presentare all’Ufficiale di Stato Civile la dichiarazione della volontà stessa;
  • se il defunto era iscritto ad un’Associazione di Cremazione, presentare l’iscrizione/tesserino di appartenenza;
  • in alternativa, manifestare, da parte del coniuge o dei parenti prossimi, la volontà che il defunto sia cremato;
  • se la persona è deceduta in struttura sanitaria, presentare un certificato necroscopico della stessa Direzione Sanitaria, che attesti l’esclusione del sospetto di morte dovuta a reato e l’esistenza di uno stimolatore cardiaco;
  • se la persona è deceduta in abitazione, presentare un certificato del medico necroscopo, che attesti l’esclusione del sospetto di morte dovuta a reato e l’esistenza di uno stimolatore cardiaco;
  • nel caso di iscrizione ad Associazione di Cremazione e di disposizione testamentaria, dichiarare, da parte del famigliare, la non esistenza di stimolatore cardiaco;
  • nell’eventualità sia stata interessata l’Autorità Giudiziaria, presentare il nulla osta di quest’ultima.

La manifestazione di volontà del coniuge o dei parenti, di cui al punto 3., è resa davanti all’Ufficiale di Stato Civile, che redige e sottoscrive il relativo processo verbale, previa identificazione dei dichiaranti tramite idoneo documento d’identità. Contestualmente al rilascio dell’autorizzazione alla cremazione, viene fissata la data dell’operazione e il parente del defunto può optare per la richiesta di disponibilità di una celletta cineraria per la tumulazione dell’urna cineraria o per l’affidamento della stessa.

Per informazioni sulla cremazione